Come liberare il tuo Android

Il titolo del post fa eco alla campagna di FSFE:
[1] Libera il tuo Android! - FSFE

Nella parte iniziale del sito vengono introdotte alcune problematiche relative a questi dispositivi sempre più presenti nella nostra vita.
La maggior parte delle persone non pensa affatto a queste cose e chi ci pensa molte volte non sa cosa fare per iniziare a cambiare.
In particolare nel secondo gruppo è opinione diffusa che si possa fare poco a riguardo e quando si può è un operazione complicata.
In realtà si può fare molto…
… e molte volte non è così complicato come pensavamo.

QUAL E’ IL TARGET DI PERSONE IN ITALIA CHE HA BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI A RIGUARDO ?

Possiamo analizzare alcune categorie nel territorio italiano che sono interessate all’argomento.

A. Prima di tutto ci sono quelle che sanno modificare il proprio telefono. Definiamoli per semplicità ‘gli smanettoni’.
Si informano soprattutto su internet, su portali in lingua inglese (o comunque non italiano) come xda-developers, etc
Hanno già provato diverse ROMs (sistema Android modificato) e comunque sanno dove mettere le mani.
Questa categoria non ha bisogno di un aiuto tecnico specifico.
Non è la principale categoria interessata a questo forum.

B. Persone che non sanno di cosa stiamo parlando e forse, al momento, non interessa.

C. Persone che sono sensibili ai temi trattati in 1 ma che non vogliono provare ad installare una rom.
Cercano di configurare il telefono e i suoi servizi in maniera più accurata (ad esempio riguardo la privacy)
e cercano alternative alle apps di default sul telefono.

D. Persone del gruppo C che vorrebbero provare ad installare una rom ma avrebbero bisogno di un aiuto in italiano sul come fare.

Come vedete le categorie non sono state ordinate rispetto all’esperienza nel modificare il telefono, ma rispetto all’interesse (crescente)
che potrebbero avere verso l’argomento di questo post (e in particolare amerebbero avere assistenza e guide in lingua italiana)

COMINCIAMO?

Tralasciano le prime due categorie per i motivi già citati, se fai parte di una delle ultime due vorrei consigliarti alcune fonti.

Per quanto riguarda la categoria C vi consiglio di fare visita al sito https://www.lealternative.net/
E in particolare di frequentare i loro gruppi su Telegram che trovate in fondo al link.

Per quello che riguarda D esitono in realtà diversi siti specializzati su Android in Italiano con forum annessi.
Il fatto è però che l’installazione della rom viene trattata come UNO degli argomenti relativi al modello specifico del telefono in questione
e non come procedura in se (ossia una guida in generale ai passaggi necessari).

Un introduzione all’argomento, in realtà, è già stata iniziata dal gruppo https://eticadigitale.org/
In particolare in questo post:
https://forum.eticadigitale.org/d/14-installazione-lineageos-e-rooting-alcuni-consigli-per-principianti.

trovo però che abbia più senso parlarne qui, considerati anche gli aspetti tecnici e spostare là gli aspetti filosofici ed etici della questione,
anche in un discorso di collaborazione tra comunità.

IL RUOLO DEL LUG

Per il lettore che non lo sapesse un LUG (Linux User Group) è un associazione che promuove Gnu/Linux e in generale il software Floss (Free/Libre open source software).
Solitamente i lug hanno una sede fisica e sono distribuiti in tutta Italia> https://lugmap.linux.it/

Rompete le scatole al lug a voi più vicino perché si occupi dell’argomento e vi dia una mano :slight_smile:
Sarebbe bello se i lug di loro iniziativa cominciassero a trattarlo e in particolare si potrebbero fare ‘installation day’ così come si fa per distro desktop.

Esistono dei lugs che lo stanno già facendo

Speriamo che crescano, così avremo luoghi ‘fisici’ in cui sperimentare.

4 Likes

Grazie @Lost per il post e benvenuto sul forum. Considerato che da un po’ di anni gli smartphone sono più diffusi dei computer e hanno assunto molta rilevanza in termini di libertà e controllo dell’utente, sicurezza e privacy è necessario intrapendere delle azioni per salvaguardarsi e salvaguardare i propri pari.

Grazie per il link a fsfe! È da qualche tempo che rifletto sull’impossibilità di migrare da piattaforme di messaggistica enormi, per via dell’effetto rete. La soluzione, pensavo, deve per forza sfruttare una rete già esistente più grande di qualsiasi sistema di chat. Cioè l’email: una modalità di fruizione tipo chat, che però rimanga al 100% compatibile con i client di posta tradizionali.

In quella pagina ho trovato un riferimento a DeltaChat, che sembra implementare esattamente ciò che mi stavo immaginando.

Grazie a tutti per le risposte.
@mythsmith Deltachat è davvero un’idea originale nel panorama delle apps di messaggistica.

Se hai tempo e voglia potresti in futuro aprire una discussione riguardo l’installazione e configurazione (gli aspetti più tecnici) e dare qualche consiglio a chi legge.

Per qualsiasi altra curiosità rispetto a quell’app e se cerchi un’alternativa ad altre ti consiglio di utilizzare i canali di ‘Lealternative’ citato nel primo post.

Un pò in ritardo ma collego :slight_smile:

1 Like