Produzione materiale social/grafica da parte di ILS

Ho accrocchiato un videino di esempio, molto approssimato, per l’idea già condivisa sulla mailing dei soci ILS.

Formato 9:16, adatto ad un post su TikTok o un reel su Instagram, usa un brano CC prelevato su Jamendo come sottofondo ed in sovraimpressione passa qualche testo esplicativo.

Ci sono solo una manciata di testi, molto brevi e molto parziali: ragionevolmente nessuno resta sullo stesso post per 3 minuti a leggersi tutto il pistolotto su Creative Commons, software libero e qualsiasi altra cosa. Il proposito è appunto quello di avere molteplici video, ciascuno col suo pezzettino di spiegazione: se la vuoi leggere la leggi, se non la vuoi leggere ti ascolti almeno una canzone nuova, e altrimenti passi oltre.

Il brano è deliberatamente tagliato a 3 minuti, che è la durata massima dei video su Instagram.

Migliorabile è l’aspetto grafico, qualche iconcina nelle slides testuali non farebbe male.

1 Like

Ovvero, per chi non lo sapesse, questo:

logo_software_libero

Cfr. https://www.linux.it/usa-analizza-modifica-condividi/

io ho creato un’ immagine di forma quadra con scritta , dove la devo postare ? è creata con inkscape in svg …

L’obiettivo non è di fare il materiale adesso ma di raccogliere idee per farli successivamente.

Ti posso consigliare di esportare una preview in PNG, da caricare direttamente qui sul forum.


La mia idea è questa ! Dare l’ idea che linux protegga tuttala famiglia , e ora mi viene in mente , sia anche un prodotto educativo .

1 Like

Aggiungo che come contenuti si potrebbe portare qualcosa riguardo Openstreetmap, del tipo “libera la mappa della tua città”, per promuovere il mapping.
Poi in generale puntarei su dei meme che facciano ovviamente ridere ma che abbiano la " morale" sotto, senza che siano meme pesanti. Dato che sono rivolti a un pubblico da social classico non metterei Richard Stallman che non lo conosce nessuno, per dire. Lo conosceranno quando entreranno nella cerchia del software libero se verranno catturati dai messaggi :slight_smile:

E poi si renderanno conto di quanto problematica sia come persona. Siamo nel 2023, ormai dovremmo essere riusciti a mettere da parte il “guru” e aver capito che è meglio evitare che il software libero diventi un culto della personalità.

https://scribe.rip/remove-richard-stallman-fec6ec210794

https://scribe.rip/@selamjie/remove-richard-stallman-appendix-a-a7e41e784f88

2 Likes

non volevo parlare specificatamente di stallman, il concetto era “non partiamo con concetti e cose sconosciute” :slight_smile:

Ci sono innumerevoli iniziative “open” cui è possibile partecipare, ed innumerevoli modi.

Da tempo la (molto poco frequente) newsletter ILS ha una rubrica “TODO” in cui vengono suggeriti tool e strumenti per partecipare in modo semplice e immediato (cose tipo StreetComplete, per intenderci), e questi stessi vengono poi riportati in questo indice pubblico su linux.it.

Stavo meditando di realizzare un piccolo pieghevole da infilare nelle buste degli adesivi ILS, molte delle quali finiscono nelle scuole, in cui menzionare almeno i principali strumenti (StreetComplete, Common Voice e Weblate?), con l’auspicio di accrescere la partecipazione attiva individuale.

Magari ci sono modi più furbi di promuovere questi tools?

A me piacciono i materiali di FSF: Free Software Resources — Free Software Foundation — Working together for free software, soprattutto i video animati Videos — Free Software Foundation — Working together for free software e i badge Free software badges to share — Free Software Foundation — Working together for free software.
Chiaramente vanno tradotti

Sicuramente il pieghevole ci sta. Un’idea che mi viene in mente, legata a openstreetmap, sfruttando anche streetcomplete, è fare una presentazione di questi strumenti e poi chiedere magari alla scuola di mettere in uno schermo (ammesso ce l’abbiano) per alcune settimane una pagina con la classifica dei maggiori contributori nel proprio paese. Dovrebbe essere estraibile facilmente da overpass-turbo, piazzando poi i dati in un html che si aggiorna ogni tot. Magari la modalità “gamification” dà qualche stimolo in più. La pagina potrebbe essere tranquillamente pubblica e responsive, così chiunque la potrebbe vedere anche da un telefono. Se non avessero uno schermo per esporlo per un tot di tempo dentro la scuola potrebbero esporre la classifica in rete.

Le idee che mi piacciono di più al momento sono:

  • a conoscenza cresce se condivisa
  • rimborso per la licenza di windows se non lo vuoi
  • l’utilizzo di OSS nelle aziende aumenta perché è affidabile e personalizzabile
  • la libertà dei formati
  • l’oss nella PA

aggiungerei:

  • basta google e microsoft nelle scuole, i test, i voti etc. sono dati personali che contengono anche informazioni sensibili, e non possono essere trattati da aziende che soggiacciono al Cloud Act (mia moglie è docente, le ho appena frantumato le glorie proprio su questo argomento - come del resto faccio periodicamente)
  • promozione Gaia X e cloud in Europa
  • basta uso esclusivo di software Adobe/MS etc. - promozione di alternative FOSS nelle scuole (Gimp/Inkscape/Krita/Kdenlive/Blender/FreeCad/Ardour/Audacity, et cetera)
  • promozione di distro Linux anche in ambiente scolastico, non è l’OS dei nerd, è l’OS su cui si appoggia il mondo (infrastrutture di rete/NASA/hw industriale/“Android”/parte del kernel MS/etc.), perché finché a scuola si useranno solo iPad e PC con MS e Office 365 sarà una battaglia persa.
  • nei coding dojo bisognerebbe a mio avviso lavorare in ambiente linux, a costo di installare ai bimbi che vogliono provare a casa delle macchine virtuali con QEmu o VBox e una distro facile, meglio debian based
  • basta Office, è una chiavica assoluta e ostacola chiunque voglia provare Open Office o Libre Office peché gli schifosi formati MS disimpaginano tutto. non dico di usare TeX ma si può benissimo buttare le idee su Vim o Code OSS e poi impaginarle con Libre Office Writer, che non ha nulla da invidiare a MS Word, anzi; LO Calc non è ancora paragonabile ad Excel? nessun problema, è open source e quindi si può aggiungere ciò che serve… e poi basta usare Excel per fare qualsiasi cosa, non se ne può più. C’è uno strumento adatto per ogni scopo, i pass par tout fanno tutto, ma male.

Ne ho altre, ma aspetto che mi smontiate queste :joy: se serve, mi offro anche nel mio piccolo per slogan e grafica (manovalanza/bozze, non mi illudo di poter fare di più, lascio fare ai pro)
Per ora, come suggerito da @Mte90 , comincio dal contenuto :+1:

Per quanto i vari temi tipo “software libero nella PA”, “software libero nella scuola” e compagnia scaldino spesso i membri piu’ vicini alla community, francamente non sono convinto che scaldino altrettanto coloro che invece sarebbero da raggiungere ed avvicinare. Ne’, pertanto, che possano essere funzionali per l’ampiamento del coinvolgimento.

Esempio empirico: al Linux Day (quantomeno: al Linux Day che frequento io, quello di Torino), gli stickers FSFE sulla campagna “Public Money Public Code” non se li fila mai nessuno.

Su questo siamo d’accordo e mi piacciono anche a me.

[quote] basta google e microsoft nelle scuole, i test, i voti etc. sono dati personali che contengono anche informazioni sensibili, e non possono essere trattati da aziende che soggiacciono al Cloud Act …
[/quote]
su questo dovremmo al massimo informare dei rischi e svantaggi della politica closed , quindi se Gaia è l’alternativa a google e microsoft dovremmo informare di quali vantaggi porta rispetto alle controparti ;
Per quanto riguarda Adobe e Microsoft non credo sia una buona idea decretare che devono essere sostituiti dai FOSS , perchè alcuni il confronto non lo reggono appieno ,ora c’è pure l’IA che in photoshop scontorna ecc. ,per il fotoritocco gimp non gli tiene testa ; Non confrontiamoli ma mi viene in mente di concentrarci sulla filosofia di questi programmi ,si dovrebbe spiegarla ai più ,spiegare che possono usarla, migliorarla ecc… le quattro libertà insomma ,possono con questa filosofia far arrivare un gimp ai livelli di photoshop ,aiutando con la programmazione , con la donazione se vogliono ,con la pubblicità ecc .

1 Like

Riassumendo le proposte da cui partire:

  • la conoscenza cresce se condivisa
  • l’utilizzo di OSS nelle aziende aumenta perché è affidabile e personalizzabile
  • la libertà dei formati
  • libera la mappa della tua città

Non ne ho messe di più perché è meglio partire leggeri per fare considerazioni successive su altre tematiche cosí magari qualcosa per il linux day lo abbiamo.
Detto questo se va bene, prendo i contatti con qualche grafico e vediamo cosa propone, come tempi e come prima cosa da grafiche video ecc.

1 Like

Direi che va bene. Sarebbe da capire anche la scaletta e la frequenza con cui pubblicare, o se il materiale diventa riutilizzabile e condivisibile in qualsiasi momento.

5 messaggi sono stati spostati in un nuovo Argomento: Locandina “Quando Cucino”

Vorrei ancora ringraziare tanto, ma tanto, Zughy :slight_smile: la locandina “Quando Cucino” È un lavoro delizioso.

2 Likes