Installare Tor su Linux

Salve. Credo che Tor non sia presente nei repository di Linux Mint Cinnamon 21.1, magari ha un’altro nome?
Qualcuno mi saprebbe indicare una corretta installazione dal sito ufficiale.
Grazie.

Hai provato con tor, torbrowser, torbrowser-launcher?

Ah grazie! Ora l’ho trovato :joy:.
Mi consiglieresti di staricarlo Flatpak o “Pacchetto di Sistema”?
O da Terminale?

Terminale non è un gestore di pacchetti ma un semplice strumento per interagire tramite comandi.

Comunque se intendi usare solo tor tramite torbrowser allora installalo con flatpak. Se intendi usare tor anche come proxy allora tramite “pacchetto di sistema” (che non è altro che dpkg/apt)

Scusa l’ignoranza, ma le installazioni da terminale le recupera dai repository del gestore applicazioni; ma le installa in maniera differente, giusto?

Inoltre non so come si utilizza un proxy, non so se sia meglio o peggio…?

E grazie per avermi spiegato che cosa sono i “Pacchetti di Sistema”, dato che nessuno mi ha mai dato una risposta.

Chiarimento: sui sistemi liberi non si consiglia lo scaricamento di software da “siti web ufficiali”.

Il gestore delle applicazioni è una interfaccia grafica che semplifica la comprensione della gestione dei software. Il terminale è “solo” un’altra tipologia di interfaccia per arrivare allo stesso punto.

Il software generalmente è disponibile da tante fonti (repository) e le tre che raccomanderei sono:

  • apt: il repository più tradizionale di software “generalmente stabile” per la tua distribuzione. È un capolavoro di collaborazione in cui hai più di 60mila software gestiti da volontari spessi estranei all’autore del software (persone chiamate “manutentori”). Il software è diviso in sotto-dipendenze a sua volta gestite con apt, in questo modo più software ricicla dipendenze e pesano pochissimo. I software sono a specifiche versioni generalmente testate per essere tutte compatibili fra loro. Non è quindi necessariamente software recente. Ad esempio, in ambito server, molti prima scelgono il software, e la versione, e poi la distribuzione che fornisce quei pacchetti a quella versione, come Ubuntu 22.04 che fornirà certe versioni, e Ubuntu 18.04 che fornirà altre versioni, ecc. NON bisognerebbe mettersi a scaricare repository apt da gente a caso perché potrebbe alterare la stabilità della tua distribuzione. NON bisognerebbe mettersi a scaricare file “.deb” a caso (file di APT) per lo stesso motivo. Non bisognerebbe cercare di avanzare uno specifico software mischiando versioni diverse della propria distribuzione.
  • Flatpak: repository per software recente gestiti direttamente dall’autore
  • snap: repository per software recente direttamente gestiti dall’autore (recente != stabile) - questo è in realtà boicottato da Linux Mint ma è un po’ complicato moh mettersi a spiegare :smiley:

Dettagli in inglese:

https://help.ubuntu.com/22.04/ubuntu-help/addremove.html.en

Approfondimento su APT (e file .DEB) in Italiano:

https://wiki.debian.org/it/DontBreakDebian

A caso inoltro anche questo che ho trovato interessante vedere dal vivo :smiley:

Grazie mille Valerio! Mi hai dato una risposta davvero chiara ed esaustiva.
Hai colto il succo e hai capito che ho molta confusione in testa e devo dire che su questo forum siete tutti molto gentili e disponibili!
Colgo l’occasione per farti altre semplici domande :grin:
Come ben avrete capito vorrei installare Tor, ma temo di essere ancora un po’ in dubbio su quale sia meglio scaricare, se Flatpak o Apt (che correggetemi se sbaglio, si tratta di quel che su Mint vengono chiamati “Pacchetto di Sistema”; e che sarebbe il formato che si scaricherebbe se lo installassi da Terminale).
Inoltre, sempre tiratemi una botta in testa se sbaglio. I pacchetti snap non sono reperibili dal parco software integrato di Mint.

Ultima domanda che ricerca un consiglio, Firefox, mi consigliereste di riscaricarlo in Flatpak?
Grazie ancora

È normale che troverai difficoltà ad installare snap nella distribuzione che hai scelto, Linux Mint. Come accennavo, una particolarità della distribuzione che hai scelto, Linux Mint, è che boicotta snap perché in sostanza è troppo centralizzato sugli scopi di Ubuntu. Qui pippone:

https://linuxmint-user-guide.readthedocs.io/en/latest/snap.html

Ovviamente la maggior parte delle persone ignora quel pippone anti-snap e, quando non funziona snap, installano snap, seguendo la prima guida che trovano e funziona ovviamente benissimo.

Trovo anche strano che non hai Firefox installato già in maniera predefinita in Linux Mint.

Questa è una preferenza personale ma io cerco di dare preferenza ai software presenti su apt, e, se la versione non va bene per me, o se il pacchetto è poco curato / troppo vecchio ecc., uso la versione Flatpak. Non troverai molte persone che la pensano allo stesso modo ed è il motivo per cui sui sistemi liberi quasi tutto ha molte vie di fare alla fin-fine la stessa cosa. Fra cui, appunto, se non trovi un pacchetto apt, e non lo trovi manco, Flatpak, quasi sicuramente lo troverai come snap, e potresti a questo punto abilitarti snap per metterlo, sempre tenendo come ultimissima opzione l’installazione di software a caso da “siti ufficiali” (su questo troverai molta più gente d’accordo) :+1:

No no Firefox era già installato, ma gestisce le pagine in maniera un po’ diversa che su Windows; per cui mi sono chiesto se Flatpak fosse meglio.

Ti ringrazio delle fondamentali guide :ok_hand: