Installare linux su MacBook con macOS 10.6.8

Buonasera, mi presento, mi chiamo federella :slight_smile: e scrivo da Pordenone. Mi sono iscritta a questo forum perchè ho intenzione di installare Linux sul mio vecchio mac che oramai non riceve più nessun aggiornamento e non posso neanche aggiornare il sistema operativo, perché troppo obsoleto. Il mac in questione è un MacBook con sistema operativo 10.6.8 quindi è all’incirca, non mi ricordo bene, stato acquistato nel 2009. Il mio problema è che non trovo un software che mi permetta di creare una chiavetta USB come immagine disco per installare la versione più corretta di Linux, che nel mio caso dovrebbe essere Linux Mint 19.3 (chiedo info anche su questo). Ho scaricato Balena Etcher ma ahimè funziona solo su macOS dal 10.10. Qualcuno mi può aiutare? Grazie a tutti e buona serata

1 Like

Ciao!

Riesci a scoprire il nome del modello?

Intanto grazie per la domanda. Premetto che sul computer in tuo possesso e sull’attuale sistema operativo potrebbe essere un inizio abbastanza traumatico rispetto ad altri modelli, quindi inizio ad anticipare che servirà un po’ di pazienza e fortuna e voglia di arrivare fino in fondo alla questione :smiley: cosa che non è necessariamente uno svantaggio: quando qualcosa non funziona, si imparano un sacco di cose!

Mi sembra stai seguendo un ottimo approccio adottando Balena perché permette di semplificarsi la vita e evitare errori comuni, quindi se riesci a farlo funzionare eviti molto stress. Valuta se usare un altro computer, solo a tale scopo.

Se non è possibile usare un altro computer, prova ad installare una versione molto vecchia di Balena. Per esempio una di queste:

Tipo questa è la più vecchia, del 2017:

https://github.com/balena-io/etcher/releases/download/v1.0.0-beta.0/Etcher-darwin-x64.dmg

Detto ciò, ecco alcune cose che andranno quasi sicuramente male per diversi tentativi:

  1. riuscire a creare una chiavetta con un’interfaccia grafica (non semplicissimo da Mac OS versione così vecchia)
  2. riuscire a farla partire all’avvio del computer (non semplicissimo sui MacBook)
  3. avere azzeccato l’architettura, e riuscire a trovare una distribuzione che abbia firmware funzionanti (non semplicissimo sui MacBook)

Quindi il consiglio è prepararsi :slight_smile: e fare qualche tentativo.

Molte persone potrebbero consigliare di smantellare quel dispositivo poiché ormai obsoleto. Su questo non mi esprimo perché non è una scelta facile o consigliabile a caso. Onestamente in casa (per motivi assurdi) ho un paio di vecchi MacBook formattati a dovere con una distribuzione GNU/Linux a caso e funzionano ai miei scopi, però ci ho sclerato parecchio, e tutt’ora su uno dei due non mi vanno le casse, e non intendo mettermi a farle funzionare perché richiedono un firmware proprietario e non ho voglia di sporcare il sistema (e poi, se metto le cuffie funziona, e se metto l’HDMI l’audio esce, quindi non mi interessa risolvere…) questo per dire: potrebbe capitarti una situazione simile e forse dovrai fare dei compromessi etici: non sarà forse possibile avere “tutto software libero” per far funzionare tutto.

Ora, se proprio il tuo dispositivo non te la dà vinta, valuta se farti affiancare dai simpatici amici dell’user group di Pordenone per creare insieme la tua prima chiavetta USB, dal vivo. Questo potrebbe far risparmiare molto tempo, per esempio per trovare la distribuzione che copre l’architettura corretta del tuo sistema e le tue periferiche.

Ciau facci sapere

Questo argomento è stato automaticamente chiuso dopo 180 giorni. Non sono permesse altre risposte.