Fix dati comuni italiani e protezione civile (vogliamo CC0) insieme a OnData

Ciao!

Il socio @ferdi ha notato che i dati della protezione civile sono in licenza non-libera (restrizione non-commerciale) e oltretutto molti volontari in Wikidata si lamentano da sempre sui dati di alcuni comuni italiani non compatibili con Wikidata (dati fuori dal pubblico dominio).

Questo venerdì 9 aprile 2021 ore 16:00 Wikimedia Italia terrà una call con l’associazione onData, la quale ha già aiutato AgID a scrivere le linee guida sulle licenze per i comuni italiani e può far quindi fronte comune con Wikimedia Italia e Italian Linux Society per fixare i due problemi citati.

Qui più info:

https://wiki.wikimedia.it/wiki/Progetti_e_iniziative/OnData_e_AgID_-_dati_dei_comuni_in_CC0

Abbiamo altre cose da combattere insieme a onData? Parliamone qui.

Grazie a tutti!

1 Like

Il CAD, art. 52 prevede l’open by default.

Segnalo un post su ForumPA che chiarisce ulteriormente il contesto.

1 Like

Ci sarebbero tante cose da dire ad AgID, ma forse non sono molto pertinenti con l’attivita’ ed i temi di OnData.

Una cosa che mi piacerebbe fare - e non sono ancora riuscito a fare - e’ mettere insieme un crawler che indicizzi le sezioni “amministrazione trasparente” degli enti pubblici, sia per accedere pure a quelle che ne inibiscono l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca classici via robots.txt sia per aver modo di spulciarle in modo esplicito (anziché rovistare tra i risultati generici che possono fornire Google e simili).

1 Like

Di smettere di dire che i file .docx/.xlsx/ecc prodotti dalle PA non sono standard perché sono in formato OOXML transitional invece di strict, e quindi smettere di permettere e difendere quel formato.

1 Like

Beh la questione della protezione civile si è risolta in fretta. :smiley: https://twitter.com/DPCgov/status/1380154312110845960

1 Like

Fra l’altro, OK l’open by default. E cosa fare se il comune non sceglie il default?

ILS potrebbe farsi carico di azioni legali, a questo scopo potrebbe essere destinata una parte della liquidità in cassa, concordando con gli avvocati parcelle remunerative anche in funzione del risultato.