DIGIKAM serie 8.x.x - Perchè mi ha convinto

Premessa: questa non è una recensione ma una condivisione di esperienze

Per scelta o curiosità non ho mai voluto affezionarmi ad un programma specifico per organizzare la mia raccolta di fotografie, sin dall’inizio ho utilizzato il classico metodo d’archivio cartelle/file “FOTO/ANNO/ANNO.MESE.GIORNO_descrizione/foto01.jpg/RAW” e nel corso degli anni ho provato/utilizzato diversi programmi per navigare tra i miei scatti tra cui Digikam, che però nonostante sia sempre stata presentata come “un’applicazione avanzata di gestione delle foto digitali open source” (e da fotoamatore avrei dovuto sentirmi fatalmente attratto) fino a poco tempo fa non mi aveva conquistato … cos’è cambiato con Digikam 8.3.0 ?

  1. innanzitutto e banalmente sono cambiato io: finalmente ho digerito il fatto che Digikam non ha il classico “esplora risorse” per cercare sul PC le cartelle con tutte le nostre fotografie, ma ha un sistema con il quale solo le cartelle che ci interessano (o meglio i riferimenti alle stesse) dovranno essere caricate nel programma per poi ritrovarle ben organizzate nel settore denominato “Album”. Questa cosa l’ho sempre considerata un “difetto”, ora finalmente ho iniziato a considerarla un pregio … e mi si è aperto un mondo !!! :smiley:

  2. Digikam ha un numero veramente esagerato di strumenti per catalogare, classificare e ritrovare le nostre fotografie … è possibile creare ed applicare facilmente alle fotografie TAG gerarchici, contrassegni (stelline, bandierine e colori), titoli e descrizioni alle fotografie per ritrovarle, organizzarle e riorganizzarle al meglio. Ovviamente bisogna investire del tempo per contrassegnare le nostre foto, diversamente bisognerà utilizzare del tempo per ritrovare le foto con ricerche a vista. Poi ci sono anche i TAG per i volti che però al momento non ho ancora testato … sembra tanta roba !

  3. le foto possono essere filtrate in diversi modi tra cui anche il tipo di estensione (utile ad esempio nel caso si fotografi sia in jpg che RAW)

  4. Digikam ha sia lo strumento “ricerca” semplice che lo strumento “ricerca avanzata” (con la possibilità di utilizzare più opzioni di ricerca contemporaneamente tra cui anche i dati exif … es.: ricerca foto scattate con il 35mm) ed infine il programma da la possibilità di salvare le ricerche con nome, creando di fatto degli ulteriori album “virtuali”. E poi c’è la ricerca delle foto doppie o per somiglianza …

  5. le fotografie possono essere visualizzate con metodi differenti: a tabella, miniature, anteprima, a tutto schermo e tutti permettono di scorrere velocemente tra una foto e l’altra (i miei dischi fissi ormai sono di tipo SSD, può essere che su dischi più vecchi e lenti le performance siano inferiori)

  6. c’è uno strumento “tavolo luminoso” per confrontare due foto per volta e stabilire tra due foto simili quale è la migliore … strumento Top !

  7. le foto possone essere raggruppate per elementi omogenei (es.: foto RAW + jpg con stesso nome)

  8. c’è un editor sia per foto RAW che di altro tipo (jpg, tif, png, ecc…) che comprende anche alcuni filtri di trasformazione in bianco e nero o a colori (es.: per effetti vintage). Gli strumenti dell’editor sono veramente molti e vale la pena almeno dargli un’occhiata anche se poi (come nel mio caso) preferiamo Gimp per altri motivi … però mai dire mai …

  9. c’è un potente strumento di elaborazione in serie delle immagini (che comprende anche la possibilità di convertire le foto RAW in DNG con diverse opzioni)

  10. le foto possono essere scaricate da memorie esterne, rinominate e organizzate in cartelle dedicate. Lo strumento per rinominare le foto è configurabile secondo le proprie esigenze e può essere utilizzato ovviamente anche per rinominare foto già esistenti sul PC

  11. la traduzione in italiano del manuale è ben comprensibile

  12. … e molto, molto, molto altro ancora a seconda di come vorrete sfruttare il software !!! Però il “molto altro ancora” vi invito a scoprirlo da soli :smiley:

Al momento sto utilizzando “compulsivamente” Digikam 8.3.0 sia con Linux Mint (nella versione Appimage) che su Windows (nella versione portable) e per ora, da “nuovo” utente non ho ancora trovato dei difetti … sarà l’entusiasmo ?

Il programma al momento risulta maturo (per strumenti disponibili) e stabile, quindi il mio consiglio spassionato è : provatelo !!! :wink:

Link utili:

https://www.digikam.org

Di seguito alcuni screenshot del programma in funzione:

Vista album con miniature delle fotografie

Vista miniature con proprietà della foto selezionata

Vista anteprima della foto selezionata con dati exif letti tramite exiftool

Risultato ricerca tramite tag

Tavolo luminoso con due fotografie a confronto

Se nelle fotografie è presente la geolocalizzazione, è possibile vedere su mappa la posizione dello scatto

Elaborazione di una fotografia con uno degli effetti di colore preimpostati

A presto !

Fabrizio

Grazie Fabrizio… la tua presentazione non fa una piega :+1:

Grazie Fabrizio… la tua presentazione non fa una piega :+1:

@italgraf Grazie a te !

L’intento è che qualche appassionato di fotografia e dubbioso su Digikam non aspetti tutto il tempo che ho aspettato io per provarlo seriamente e con soddisfazione :star_struck:

A presto !

Fabrizio

N.b.: ho aggiornato e descritto gli screenshot di Digikam 8.3.0 in funzione sul mio PC :wink:

È arrivata la 8.4.0: digiKam - digiKam 8.4.0 is released

1 Like

@charlie Esatto ! E dopo le motivazioni che mi hanno spinto a scrivere bene di Digikam … continuo a consigliarlo vivamente !

Nella nuova versione troverete bug risolti e aggiornamenti fatti a diverse librerie/strumenti tra cui G’MIC rinfrescato alla versione 3 4.0

Grazie @charlie e buona giornata a tutti !