Bilancio Pubblico Aperto - Controllo indipendente sulla spesa pubblica in Italia

Vorremmo realizzare un sito, che giri su un programma di gestione rilasciato sotto licenza libera, che usi open data forniti dalle amministrazioni pubbliche e che permetta di visualizzare e gestire questi dati per poter effettuare un controllo indipendente sulla spesa pubblica in Italia. Vorremmo partire dal controllo su come verranno spesi i fondi del PNRR, cioè il Recovery Fund europeo.

Qualcosa di simile a ciò che vorremmo realizzare esiste negli Usa ed il sito è stato realizzato direttamente dal governo americano e pure con software libero!

Il sito americano è questo https://www.usaspending.gov
Il software libero su cui gira il sito è questo:
GitHub - fedspendingtransparency/usaspending-website at master

Chiediamo aiuto alla community di Linux.it di supportarci ad installare, testare ed adattare agli open data italiani il software usato dal governo americano per realizzare il sito che ci proponiamo.

Chi è interessato a supportarci ci può contattare a info_at_marcogiustini_dot_info

2 Likes

Marco,
conosci l’iniziativa g0v.it ?

1 Like

Il problema non credo sia la visualizzazione, ma ottenere i dati e renderli coerenti tra loro.

USASpending funziona in virtù di un unico database da 130GB, in cui le informazioni sono aggregate ed organizzate secondo un unico criterio ed un unico formato. Un analogo database della realtà italiana non esiste, e sarebbe probabilmente questo il vero lavoro da fare.

Che difficilmente puo’ essere automatizzato o realizzato magicamente da un algoritmo. A monte, c’è da ripassarsi a mano tutti gli open data reperibili (che, credo, sono attualmente disseminati tra comuni, province, regioni, ministeri e altri enti, tutti organizzati in modo diverso) e renderli tra loro coerenti.

Poco software, e tanta pazienza…

@madbob @magius I dati delle spese di tutti gli enti pubblici dovrebbero essere disponibili nel SIOPE della Banca d’Italia, base tra l’altro anche di soldipubblici.gov.it.

Tra l’altro a quanto vedo sembra che i codici di spesa siano pure ben definiti.